ATTRAVERSO IL MASSICCIO CENTRALE - Itinerari in auto - Tenerife

Attraverso il Massiccio Centrale

Itinerario in auto attraverso il nord di Tenerife
Itinerario Massiccio Centrale
cerrar
Inviare pagina via mail
La strada principale di questo itinerario è quella che va da “La Esperanza” al “Portillo”, dove si trova la maggior parte dei belvedere che ti permetteranno di osservare gran parte del sud e del nord dell’Isola. Per cui, è possibile associarlo con una visita al Teide. Cominciamo il nostro percorso partendo da “La Laguna” e Belvedere di “Montaña Grande”, al Km 11,5 della TF 24, di “La Esperanza al Portillo”, situato a circa 1.200 metri d’altitudine.

La visuale abbraccia il massiccio di Anaga, le città di Santa Cruz e La Laguna e verso sud il “Malpaís de Güímar” e “El Médano”.
Proseguendo su questa stessa strada, al Km 19,5, a 1.650 metri d’altitudine, arriviamo al belvedere di Ortuño. Da qui è possibile osservare la riforestazione delle colline di “Santa Úrsula” e “La Victoria” e ancora più in là la “Isla Baja”. Si staglia in lontananza, la sagoma del Teide e quella dell’Isola di “La Palma” sul mare. Senza lasciare la strada d’accesso al Parco Nazionale, che offre panorami molto diversi e al contempo spettacolari, lungo il percorso, è bene fare una sosta al Km 26, all’inizio e alla fine dello svincolo, dove a 1.900 metri d’altitudine, si trova il belvedere di “Las Cumbres del Sur” (Chimague) e quello di “Las Cumbres del Norte” (Chipeque) che ci permetteranno di ammirare i paesi di “Valle Guerra” e “Tejina” verso nord e “Candelaria” e “Güímar” verso sud. Nella nostra salita al Teide, proseguendo su questa strada, ci fermeremo di nuovo al belvedere di “Ayosa”, a 2.000 metri d’altitudine, dove potremo godere di una magnifica veduta sulla Valle di “La Orotava” e su una vasta estensione di pinete. Al Km 30 troviamo il belvedere di “La Crucita”, da dove parte il sentiero noto come Sentiero dei Pellegrini. Di fronte al belvedere, verso sud, il panorama conduce fino a “La Caldera de Pedro Gil” (Il Cratere). È particolarmente sorprendente il colore e l’apparente morbidezza delle pietre vulcaniche che ricoprono i vicini pendii. Accedendo da sud alla strada di accesso al Teide (attraverso la TF-21), troveremo due belvedere che ci offrono un’ottima opportunità di osservare la zona meridionale dell’Isola, il Belvedere di “Chivisaya” e quello di “Montaña Colorada”. Il primo, sulle colline di Candelaria, consente di osservare la Valle di “Güímar”, da “Las Caletillas” fino allo stesso paese di Güímar. Il secondo ci dà l’occasione di fotografare la pineta del “Barranco de Tapia”, che scende lungo la Valle di Güímar.

cerrar
Come arrivare a:

Attraverso il Massiccio Centrale

Apri su Google Maps