L'ITINERARIO DELLE SCULTURE - Itinerari a piedi - Tenerife

L'itinerario delle sculture

Itinerario a piedi a Santa Cruz - La Laguna
L’ITINERARIO DELLE SCULTURE
cerrar
Inviare pagina via mail
L’itinerario a piedi attraversa, all’ombra di frondosi ficus, il piacevole viale delle “Ramblas” di Santa Cruz de Tenerife, che attraversa la città, e che nel 1973 accolse l’Esposizione Internazionale della Scultura di Strada. L’evento ha arricchito il patrimonio artistico della città con opere di autori famosi come Miró o Henry Moore, che oggi fanno parte di un vero e proprio museo all'aperto costantemente arricchito con nuove opere che si aggiungono alle altre più antiche.

L'itinerario inizia in Piazza della Repubblica Dominicana, nella “Avenida Reyes Católicos”, nella parte alta della città dove si trova la scultura denominata “Móvil” di Francisco Sobrino. L’annesso parco culturale di “Viera y Clavijo” ospita un'altra importante scultura bronzea chiamata “Femme Bouteille” di Miró. L'itinerario prosegue attraverso la “Rambla”, uno degli spazi urbani preferiti dalla gente del posto, fino al porto, che si trova dall’altra parte della città, a cui si arriva dopo essere passati accanto all’originale opera di é Plensa, “Islas” una serie di nomi di artisti appesi agli alberi che si illumina al calar della sera.

Lungo lo stesso viale spiccano altre sculture come “Guerrero Goslar” di Henry Moore, “Ejecutores y ejecutados” di Xavier Corberó, “Nivel” di Joaquín Rubio - Asturias, “Lady Tenerife” di Martín Chirino, o una scultura in ferro smaltato di José Abad e un’altra che ricorda le vittime della guerra civile della Scuola Montessori. Il parco García Sanabria, vicinissimo alla Rambla, ospita inoltre una collezione scultorea di spicco con opere di Amadeo Gabino, Gustavo Torner-Cuenca, José Guinovart, Claude Viseux e Oscar Domínguez e molte altre.

cerrar
Come arrivare a:

L'itinerario delle sculture

Apri su Google Maps