Candelaria - Tenerife
  • candelaria

Candelaria

​​

A Candelaria si respira un'aria speciale. Questa cittadina è una delle località che mostra il proprio impeto religioso in modo più sincero in tutto l'arcipelago. Nella sua solenne basilica, circondata di imponenti statue guanches di bronzo, ospita l'immagine della Madonna della Candelaria, La morenita, patrona delle Canarie. Ogni anno il 15 agosto vi si radunano migliaia di pellegrini, che all'alba (o anche prima) intraprendono lunghe camminate da ogni angolo dell'isola per renderle omaggio. ​

Situata nella zona sudest di Tenerife, il territorio comunale di Candelaria si estende su 49,18 km² e ha circa 26.134 abitanti. Si tratta di uno dei centri religiosi dell'isola sin dal ritrovamento dell'immagine della Patrona delle Canarie, la Madonna della Candelaria, fatto dagli antichi aborigeni nel 1392. Ogni anno migliaia di pellegrini arrivano, portati dalla devozione, alla Basilica di Nostra Signora della Candelaria, sebbene l'antica immagine sia andata perdura durante un temporale nel XIX secolo. L'unione della cultura guanche e di quella castigliana insediatasi in seguito alla conquista di Tenerife è evidente nei monumenti che popolano Candelaria, soprattutto nelle statue di bronzo dei menceyes guanches che si trovano nella Piazza della Patrona delle Canarie.

Le grotte e le spiagge naturali contraddistinguono i dintorni di Candelaria, con angoli dallo spiccato carattere marinaio e un ampio lungomare. Nei ristoranti è possibile provare ricette preparate a base di pesce fresco o dolci tipici, per recuperare energie e continuare la passeggiata tra le stradine del posto, alla scoperta dei suoi angoli più emblematici. Spicca l'ampia rete di sentieri che percorrono i territori rurali di media altitudine di Candelaria.

Itinerari all’interno del comune

Il centro di Candelaria è un luogo ideale in cui passeggiare e scoprirne il vasto patrimonio artistico. La Plaza de la Patrona de Canarias è un ottimo luogo di partenza per scoprire le grotte di Achbinico e di Los Camellos e per ammirare le sculture dei menceyes e il mare che si infrange sulla riva. La Basilica di Nostra Signora della Candelaria e il Convento dei Domenicani sono tappe obbligatorie per comprendere l'importanza culturale di questo territorio comunale. Camminando verso il quartiere di Sant'Anna, che si trova vicino alla Casa Cabildo, è possibile visitare la chiesa omonima e il Centro vasaio “Casa de las miquelas”. Una passeggiata lungo la strada pedonale Obispo Pérez Cáceres e sul lungomare, punteggiato di caffetterie e ristoranti con vista sull'oceano, è la ciliegina sulla torta di un'escursione nel centro storico di Candelaria.

Sentieri del territorio comunale

Gli irti pendii della gola di Chacorche, le sue gallerie e il pozzo rendono l'acqua il denominatore comune del sentiero che la percorre, di livello medio-facile. Il percorso inizia in Plaza de Ajoreña a Igueste de Candelaria e prosegue lungo calle Los Revolcaderos fino a raggiungere un sentiero sterrato. Predomina la foresta di tabaibal fino a quando il sentiero si addentra nel Parco Naturale della Corona Forestale, dove il protagonista diventa il pino delle Canarie. La fine del percorso, di circa 4,5 km, è segnata dalla galleria di Chacorche. Il sentiero di La Mesa, ideale per i principianti, offre una meravigliosa vista panoramica sulla Valle di Güímar. Inizia nella gola di La Florida, in località Araya, e lungo il percorso si incontra la Casa de la Mesa, una costruzione del XIX secolo.

Il sentiero Lomo El Centeno, di livello medio, offre la possibilità di osservare alcune delle specie di flora e fauna endemiche. Arriva fino all'Area Naturale Protetto di Las Lagunetas, con partenza e arrivo nello stesso punto e lungo 5,7 km. Un altro percorso circolare, sebbene di livello medio-difficile, è quello di Los Brezos, che attraversa il Parco Naturale della Corona Forestale e che al di fuori di esso consente di osservare risorse patrimoniali molto importanti che mostrano l'attività agricola della zona. Per chi non è abituato a fare trekking e chi ama godersi il paesaggio costiero di Candelaria, il sentiero di Samarines è perfetto. Parallelo alla scogliera, si snoda lungo spiagge di sabbia nera e bufaderos. Inizia nell'antico comune di Candelaria e arriva al Risco de la Magdalena, fino alla gola di Samarines. Il ritorno avviene lungo lo stesso sentiero, di soli due chilometri, fino a Plaza de la Patrona de Canarias. I sentieri della gola El Rincón, lungo soli 1,4 km, e di El Moralito, sono altri percorsi che faranno felici gli appassionati di trekking che visitano Candelaria.

Forse ti potrebbe interessare

Galleria multimediale