Santiago del Teide - Tenerife
  • Santiago del Teide

Santiago del Teide

​​​​

A Santiago del Teide spicca un'icona inconfondibile: la Scogliera di Los Gigantes, che raggiunge altezze di 600 metri. Altre attrattive si trovano in mare. Dal porto turistico partono ogni giorno imbarcazioni per l'avvistamento dei cetacei, che vivono a pochissime miglia dalla costa. E Playa de La Arena è una delle più consigliate di tutta l'isola. Il vulcano di Chinyero o il centro vasaio e museo etnografico Cha Domitila si aggiungono ai luoghi di visita imperdibili di questo territorio comunale. ​

Santiago del Teide è un comune di Tenerife che si trova nella zona sudovest dell'isola e si estende dalla costa di Puerto Santiago alle pinete del Teide, con un dislivello di 1000 metri di altitudine. Il clima stabile tutto l'anno, la bellezza dei paesaggi e la temperatura piacevole delle acque invitano o godersi la natura e il mare a Santiago del Teide. Nella parte alta del territorio comunale è possibile apprezzare il contrasto tra il paesaggio vulcanico e le coltivazioni di vite, mandorli e fichi. Il vulcano Chinyero, nella Riserva Naturale Speciale del Chinyero, è il protagonista dell'ultima eruzione avvenuta a Tenerife, nel 1909.

Sebbene l'economia attuale di Santiago del Teide si incentri sul settore dei servizi, tradizionalmente è stata basata sull'agricoltura e la ceramica, oltre alla pesca nelle zone costiere. Il villaggio di marinai di Puerto Santiago convive con la presenza dell'impressionante Scogliera di Los Gigantese vanta un porto turistico e una spiaggia di sabbia nera molto famosa, che ha ottenuto il riconoscimento bandiera blu per mare più pulito d'Europa. Nel 1960 Juan Manuel Capdevielle ha scoperto il paesaggio delle Scogliere di Los Gigantes e ha promosso l'urbanizzazione della zona per dedicarla al turismo. È stata installata una stazione meteorologica che per tre anni ha misurato vari aspetti del clima della zona e del mare, che ha consentito di stabilire che il clima dell'isola è tra i più benefici del mondo. La ricchezza del litorale presuppone che nelle sue acque vivano varie specie di cetacei, che si possono scoprire durante escursioni su apposite barche.

Sentieri certificati del territorio comunale

Dal Centro Vasaio parte il percorso SL-TF 60, che con i suoi 9 km di lunghezza collega Santiago del Teide ad Arguayo. Durante il percorso è possibile ammirare orti con mandorli, la Montaña Bilma e il centro urbano di Santiago del Teide. Pur non presentando rischi, è opportuno tenere conto del fatto che il terreno è un po' pietroso. Ciò fa sì che per percorrerlo siano necessarie quasi quattro ore. Il sentiero PR-TF 65arriva fino a Puerto Santiago e dà inizio a un ampio sentiero vicino al distributore di benzina di Santiago del Teide. Durante il percorso si passa vicino a un corso d'acqua e di percorre il letto della gola vicino a Tamaimo. Si tratta di un tragitto di difficoltà media, i cui 8 km di lunghezza si snodano lungo una zona piuttosto soleggiata. È pertanto necessario portare sufficiente acqua e proteggersi in maniera adeguata dal sole e dal calore.

Da quest'ultimo percorso partono anche i sentieri PR-TF 65.1 (El Molledo-Risco Blanco), PR-TF 65.2 (Tamaimo-Cruz de los Misioneros) e PR-TF 65.3 (El Molledo-Degollada del Roque). L'Ufficio di Informazione Turistica di Santiago del Teide mette a disposizione dei visitatori le cartine necessarie.

Forse ti potrebbe interessare

Galleria multimediale