ORIGINE E FORMAZIONE - Geologia - Tenerife

Origine e formazione

Origine e formazione
cerrar
Inviare pagina via mail
Completa el captcha

Sette milioni di anni fa

Le rocce più antiche trovate su Tenerife sono state datate sette milioni di anni fa. Prima si erano accumulate eruzioni sottomarine, fino a quando l'isola ha iniziato a emergere sul livello del mare attraverso la zona di Teno e Anaga. Oltre a questi due massicci, Adeje è una delle zone geologiche più antiche di Tenerife. Questi edifici geologici si contraddistinguono perché sembrano essere allineati seguendo grandi fratture. I prodotti delle eruzioni vulcaniche si sono poi sovrapposti a mo' di copertura. Questo primo ciclo di formazione dell'isola si conclude con emissioni salice che costituiscono la parte superiore di molte vette di Anaga.

Tre milioni di anni fa

Le zone centrali dell'isola sono state le protagoniste delle eruzioni vulcaniche avvenute tre milioni di anni fa e che hanno poco a poco creato l'attuale sagoma di Tenerife. Il vulcanismo in questa fase è fissurale a composizione basaltica e tutto indica che prima si è formata una grande cordigliera dorsale con una maggiore concentrazione di lava alle estremità, con delle specie di speroni che proteggevano uno spazio intermedio che si potrebbe descrivere come una valle: le attuali valli di La Orotava e di Güímar. Tra i materiali predominano trachiti e fonoliti. Un altro punto molto interessante riguarda il fatto che la fine di questa fase di formazione dell'isola fu caratterizzata da un grande crollo della parte centrale di Tenerife, che diede vita al circo di Las Cañadas, sebbene esistano varie teorie in merito. In questa caldera sorse lo stratovulcano Teide-Pico Viejo. Altre teorie, come quella definita dal locale Telesforo Bravo nel 1962, indicano che le valli di Güímar e La Orotava si formarono in seguito a grandi spostamenti di terra.

Mezzo milione di anni fa

Da mezzo milione di anni fa il vulcanismo tipico di Tenerife ha iniziato a creare coni vulcanici: si sono così formati il Pico Viejo e il Teide nella caldera di Las Cañadas. In tutta l'isola si disseminano nuovi centri di emissione dai quali viene ricoperto ciò che c'era in precedenza e si strappa terreno al mare. È in questa fase che Tenerife acquisisce l'aspetto e la geografia attuali.​

Ti potrebbe interessare anche...