Los Silos - Tenerife
  • Los Silos

Los Silos

​​

Una visita a Los Silos regala innanzitutto tranquillità e pace. Si raccomanda anche di fare una passeggiata lungo la costa, dove è possibile godersi magnifici luoghi di balneazione e le aree naturali ricche di sentieri. Il centro storico ospita gioielli quali la chiesa di Nostra Signora della Luce o l'antico convento di San Sebastiano delle Monache Bernardine. ​

Il comune di Los Silos si trova nella zona nord occidentale dell'isola di Tenerife e vanta una superficie di 24,23 km². Confina con Santiago del Teide, Garachico, El Tanque e Buenavista del Norte. Il punto più alto del territorio comunale è Piedras Altas, a 1273 metri sul livello del mare. Fu fondata in seguito alla conquista di Tenerife e deve il proprio nome ai tre depositi di cereali costruiti nella zona. Sebbene a metà del XVI secolo vantasse già una cappella, poco dopo si iniziò a costruire una chiesa sotto il patrocinio di Nostra Signora della Luce nel nucleo abitato principale della regione, che sarebbe poi divenuta parrocchia nel 1605. L'agricoltura era la principale attività economica di Los Silos, in particolare la coltivazione di cereali, canna da zucchero e vigna.

La montagna di Aregume protegge il centro storico dai venti del nord e ciò consentì l'insediamento della popolazione in questa zona e sull'asse del Camino Real che collegava Garachico a Buenavista. Attorno a Plaza de La Luz furono costruiti gli edifici più importanti, molti dei quali si conservano ancora oggi. Si sottolinea che nel territorio comunale di Los Silos si trova parte del Parco Rurale di Teno e il Sito di Interesse Scientifico di Interián, oltre al Monte di Pubblica Utilità Las Aguas y Pasos.

La Villa de Los Silos spicca per il contesto naturale, nel quale si colloca il variegato patrimonio storico e culturale. Le sue strade erano già acciottolate a metà del XIX secolo e ospitano edifici di grande valore architettonico. Spicca il civico n.20 di calle Félix Benítez de Lugo, con una facciata dalla composizione asimmetrica, un balcone in carpenteria e una spiccata influenza neoclassica, mentre in altri edifici della stessa strada è possibile apprezzare la tradizionale architettura canaria. In calle Doctor Jordán si trovano vari edifici in cattivo stato di conservazione e al civico n.23 un'abitazione in stile regionalista neocanario. Di fronte alla Placeta de la Constitución si trova l'antica casa de Caraveo, con una facciata notevole corredata di balcone centrale a balaustre piatte. La calle del Olivo vanta inoltre svariati edifici che rappresentano l'architettura urbana del XX secolo e convivono con esempi di architettura tradizionale canaria.

Gli appassionati di natura troveranno sulle vette di Los Silos vari sentieri in cui scoprire i segreti che celano le foreste di questo territorio comunale. Il sentiero di difficoltà media PR-TF 55 Los Silos - Talavera - El Palmar ha una durata indicativa di 4 ore. Lungo questo percorso è possibile scoprire un paesaggio spettacolare creato dalle eruzioni vulcaniche che si sono susseguite. Inizia salendo vicino alla gola di Los Pasos, attraversa il rigoglioso Monteverde e arriva a El Palmar, dove si conclude l'itinerario. Un altro sentiero certificato è il PR-TF 54 Los Silos - Las Moradas - Monte del Agua, che inizia in Plaza de Erjos e prosegue lungo il sentiero del Monte del Agua. Da qui si sale lungo il pendio per circa 3 km fino a raggiungere Las Moradas de Arriba e quindi a Las Moradas Bajas. Il resto del percorso fiancheggia alcune tenute e pur essendo di difficoltà media prevede una buona forma fisica per affrontare il dislivello.

Forse ti potrebbe interessare

Galleria multimediale