Cruz Del Carmen - El Batán - Cruz Del Carmen

Informazioni generali

  • Chilometri : 11.10 km
  • Dislivello totale: 1600 m accumulati 
  • Dislivello positivo: 800 m
  • Dislivello negativo: 800 m
  • Altitudine massima: 980 m
  • Altitudine minima: 350 m
  • Tipo: percorso circolare 
  • Livello di difficoltà: basso (per corridori di montagna) 
  • Punto di partenza: Cruz Del Carmen
  • Coordinate: 28.531298875239514, -16.279961191270363)
  • Posti attraversati: Cruz del Carmen, Solis, Bejía, Batán, Lomo los Dragos, Las Hiedras.
  • Temperature: in inverno non sono molto basse, alcuni giorni occasionali possono scendere sotto i 10 gradi. Alte in estate se c'è aria calda (nei luoghi più bassi può superare i 30 gradi) 
  • Punti d'acqua: 1 al km 6,2

Attrezzatura

  • Calzature e abbigliamento adatti alla corsa in montagna.
  • Giacca a vento nel caso sulla cima sia fresco (punto di partenza)
  • 1 litro d'acqua
  • Del cibo
  • Telefono cellulare


Descrizione del percorso

Piccolo percorso attraverso la parte più occidentale del parco rurale di Anaga. Piccolo rispetto alla percorrenza, ma grande in diversità, pieno di contrasti. In questi 11 chilometri possiamo scoprire tutto ciò che offre il parco: possiamo dire che è un piccolo riassunto di tutta Anaga.

La prima parte attraversa la parte superiore del massiccio di Anaga. La vegetazione, formata da una foresta di alloro, è lussureggiante, umida e verde. La zona è bagnata molti giorni all’anno e in queste occasioni è ancora più bella, giacché spicca il verde della vegetazione. D'altra parte, nelle parti più a valle, la vegetazione è bassa e ci offre visuali dei paesaggi della zona.

Si tratta di un percorso con alcuni sentieri e piste in piano, affiancati da altri più tecnici, lungi i quali troveremo anche quelle salite "mortali" che ci fanno lottare, ma allo stesso tempo godere del nostro sport.

Ci godremo i grandi panorami della zona, ai quali è altamente raccomandabile fare delle foto: nella prima parte della discesa a Bejía, nella parte alta di Bejía e nella parte alta della salita al Lomo de Los Dragos.

Descrizione del percorso

Ideale per un breve allenamento composto da diversi terreni (discesa tecnica, salita impegnativa e zone pianeggianti). Se vi piacciono gli allenamenti esplosivi, questo vale veramente la pena. Raccomandato anche per i principianti perché è una breve distanza.

  • KM 0 Partiamo dal parcheggio di La Cruz del Carmen, attraversiamo la strada e prendiamo la strada sulla sinistra del bar. Seguiamo il sentiero nella stessa direzione.
  • KM 1 Arriviamo a un incrocio, che ignoreremo per continuare dritti lungo il sentiero largo. Qui si trova la vecchia casa forestale della zona (sulla sinistra del sentiero). 
  • KM 1.8 Sbocchiamo sulla strada e dobbiamo seguire il sentiero che corre parallelo alla stessa (sulla destra) Più avanti il sentiero attraversa la strada tre volte.
  • KM 2.4 Dopo aver attraversato tre volte la strada ci troviamo in una radura e prendiamo il sentiero largo sulla destra.
  • KM 3.5 Arriviamo alla Pista Solis, teniamo la destra e un po' più avanti si trova una radura dove dobbiamo prendere il sentiero sulla destra. All'inizio è pianeggiante ma poi inizia a scendere. Poco dopo si trovano le rovine della Casa de Franco. Da qui il sentiero è tecnico per 1 chilometro. Da questo punto abbiamo una bella visuale davanti a noi.
  • Durante questo tratto potrete allenarvi nelle discese tecniche e migliorare su questo tipo di terreno.

  • KM 4.7 Raggiungiamo un incrocio di sentieri e continuiamo a destra.
  • KM 5.1 Prime case del Caserío de Bejia da qui il sentiero corre all'interno di questa frazione (sempre in direzione ascendente). Raggiungiamo la strada e continuiamo a destra, in direzione ascendente, per 200 m, dopodiché giriamo a sinistra, per seguire il sentiero di cemento, e poi a destra, lungo le scale. Seguire le indicazioni del PR.
  • KM 5.7 Sbocchiamo di nuovo sulla strada, continuiamo sulla destra, in salita, e 100 m più avanti prendiamo il sentiero a sinistra (camino "El Batán"). La salita finisce alla gola e cominciamo a scendere verso El Batán. Da questo punto alto abbiamo una bella visuale davanti a noi.
  • KM 6.2 Dopo aver iniziato la discesa, sulla destra si trova un punto d'acqua, presso il quale possiamo riposare un po' e rifornire la nostra scorta d'acqua (si trova su una curva a sinistra e bisogna prestare attenzione per vederlo). Più avanti il sentiero attraversa le case di El Batán de Abajo. Continuiamo a scendere tra le case e raggiungiamo l'eremo e la piazza. Davanti a noi vedremo alcuni gradini che scendono: da lì dobbiamo seguire il sentiero che scende fino al fondo del burrone (a 350 m di altitudine). Attraversiamo una zona rurale con diversi appezzamenti coltivati e alberi da frutto.
  • KM 7 Fondo del Burrone. Qui bisogna fare attenzione perché la via di salita inizia tra due vecchie case. Dà l'impressione che non ci sia un sentiero, ma un ingresso privato. Iniziamo la salita attraverso il Lomo de Los Dragos. È importante fare attenzione perché la prima parte è impegnativa e vi farà sudare (molto ripida e piena di gradini). A metà strada vedremo che c'è un punto panoramico naturale, con una piccola spianata sulla destra, dove possiamo fermarci un attimo a contemplare la valle e scattare qualche foto del paesaggio.
  • KM 8.1 Arriviamo alla Pista de Los Dragos, un sentiero di cemento, che dobbiamo seguire per poco più di 1 km.
  • KM 9.1 Sulla sinistra inizia la salita alla pista de Las Hiedras (attenzione perché è una curva a gomito). La prima parte è una larga strada di cemento, ma poi finisce e inizia un sentiero. Entriamo gradualmente in un bosco di alloro molto frondoso (verde e umido tutto l'anno).
  • KM 9.7 Il sentiero di salita finisce e arriviamo alla pista di Las Hiedras. Continuiamo lungo la pista, sul lato sinistro.
  • KM 10.1 À environ 400 mètres le long du sentier, nous verrons qu'il y a un chemin qui traverse le sentier, et il faut suivre le sentier ascendant. Nous pourrons maintenir un jogging tout au long de la montée et améliorer notre course en montée.
  • KM 11.1 FINE. Abbiamo raggiunto il punto di partenza.

Dintorni

La Cruz del Carmen è un antico crocevia situato a 920 m sul livello del mare, nel massiccio di Anaga, all'interno del parco rurale di Anaga, nel comune di San Cristóbal de La Laguna. Collegava le frazioni degli altipiani di Anaga con La Laguna. Punto d'incontro e di partenza di diversi percorsi, è il sito di un belvedere costruito nel 1934. Da tale punto panoramico si può vedere la città di San Cristóbal de La Laguna, il Monte Teide e parte della zona orientale dell'isola. Accanto ai parcheggi si trova la cappella di Nuestra Señora del Carmen e il Centro Visitatori di Anaga (aperto nel 1995). 

Caserío de Bejía y El Batán. Piccoli insediamenti di gente della zona, abitazioni sparse sui pendii delle valli, nonché piccoli appezzamenti coltivati.

Raccomandazioni

  • Luogo molto popolare il sabato, la domenica e i giorni festivi. Dalle ore 9:30 o 10:00 è difficile parcheggiare (bisogna parcheggiare lontano).
  • È possibile visitare il centro visitatori, che si trova nell'area del parcheggio.
  • SI consiglia di visitare il belvedere, sito alla fine dei parcheggi (si vede la città di La Laguna e, sullo sfondo, Las Cañadas e El Teide).

Come arrivarci?

  • Veicolo privato
  • Trasporto pubblico. Dalla stazione degli autobus di La Laguna (Intercambiador de La Laguna) ci sono diverse linee di autobus che fermano a La Cruz del Carmen: 076, 077, 273 e 275 (con diversi orari).
Il tempo oggi
Massima: 22º
Minima: 17º
San Cristóbal de La Laguna. Il tempo sarà bello nella giornata di domenica. Dalla sera, si avrà nuvolosità irregolare. Temperatura senza notevoli variazioni.